Presidente Onorario

alfredo vanotti 2 CFF

Presidente Onorario   

 

 

Dott. Prof. ALFREDO VANOTTI (1950-2015)

Medico Chirurgo - Professore in Dietetica e Nutrizione

Alfredo Vanotti in anni di esperienza professionale ed accademica come medico dietologo non ha mai trascurato lo stretto collegamento che esiste tra la professione di medico, i pazienti e il territorio, traendone spunti di azione e riflessione che l’hanno anche portato a diventare ispiratore e promotore di molteplici iniziative ed interventi e ad assumere anche un nuovo approccio professionale e culturale nella Dietistica e nella Dietoterapia. Negli ultimi anni della sua attività, in particolare, ha saputo cogliere e reinterpretare i problemi e le problematiche sulla condizione nota da tempo della Fragilità Nutrizionale suggerendo e rielaborando nuove ed innovative proposte di intervento educativo e di supporto operativo soprattutto a favore delle persone anziane.

Per Vanotti la Fragilità Nutrizionale, vista tradizionalmente come una condizione pre-patologica e quindi trattata con un approccio medico spesso non risolutivo e insoddisfacente sul piano preventivo, è stata invece considerata come una condizione, attuale o potenziale, da affrontare e risolvere attraverso un approccio combinato tra valutazioni medico dietologiche e la cura e monitoraggio “sociale” della persona. In questi termini la Fragilità Nutrizionale è stata quindi presentata sia alla comunità scientifica, sia divulgata a livello più generale, illustrando strumenti di “lettura” del mal-essere non solo alle stesse persone già colpite da questa condizione o potenzialmente predisposte ad uno stato di fragilità, ma anche a tutti i care-givers socialmente o professionalmente coinvolti nella cura delle persone anziane.

Gli anni del nuovo secolo hanno visto Vanotti come instancabile promotore del nuovo approccio verso la Fragilità Nutrizionale presso colleghi, istituzioni sanitarie, amministrazioni locali e regionali, nonché come attore diretto in prima persona nella sua attività di ambulatorio, presso i servizi sociali e nei confronti di chiunque a livello territoriale fosse sensibile a fronteggiare una situazione di iniziale fragilità in una logica preventiva prima della degenerazione a livelli patologici, compromettendo la qualità della vita delle persone e obbligando ad interventi terapeutici domiciliari o -peggio ancora- ad una istituzionalizzazione delle stesse persone.

Questa intensa attività è cresciuta fino a volere la costituzione di una Associazione che portasse avanti non solo l’idea della Fragilità Nutrizionale come specifico medico e sociale, ma anche lo spirito di trasversalità e transculturalità traducendolo a tutti i livelli relativi agli aspetti nutrizionali e all’alimentazione nella vita di tutti i giorni.

L’Associazione Cultural Frame of Food è quindi il prodotto finale dell’azione personale e professionale di Alfredo Vanotti: è riuscito a costituirla poche settimane prima della sua tragica scomparsa, coronando un sogno e rendendo concreta la sua attuazione. Ha lasciato agli amici, ai compagni di strada che avevano condiviso idee e visioni con lui, l’eredità morale di un impegno a proseguire nella direzione tracciata.

Il manifesto che trovate nelle pagine di questo sito è il frutto di una prima sintesi delle riflessioni e prospettive di Alfredo Vanotti e della “sua” Associazione.

CULTURAL FRAME OF FOOD - UN'ASSOCIAZIONE TRANSDISCIPLINARE SUL CIBO

Cultural Frame of Food è una associazione che nasce su stimolo del Prof. Alfredo Vanotti e che vanta un comitato scientifico transdisciplinare che ha la finalità di approfondire e sviluppare temi legati all'alimentazione. Vi invitiamo a visionare i progetti e gli eventi promossi.